sacchetto profumato di essenze del vestito profumatoSotto il vestito niente…? No! Sotto al vestito  è cucito un sacchettino in stoffa che contiene il profumatore, che può essere: la lavanda, le perle aromatiche infuse di olii essenziali o qualsiasi altro profumatore a scelta.

Si apre e chiude facilmente per sostituire all’occorrenza  l’essenza profumata: il profumo passa ma il vestito resta!

Oltre al profumatore interno,  sul vestitino viene inserito anche un piccolo appendino foderato che mantiene “in forma” il vestitino stesso, questo piccolo dettaglio, ha consentito al vestitino di “ non deprimersi mai”, inizialmente dopo un po’ di tempo “gli cadevano le spalle” sembrava spento e triste, ora con questa modifica nessun evento esterno lo condiziona: rimane sempre dignitosamente con “spalle dritte” e  vorrei dire quasi con “sguardo fiero”!

vestito profumato sull'albero di NataleQuest’anno a Natale la mamma ha chiesto un regalo su commissione: aveva da molti anni e con cura conservato una vecchia camicia della sua mamma, (alias nonna Gina) un bel tessuto floreale, gioioso e intriso di tanta vita (i capi di una volta si sa, facevano più di una stagione!) dal quale io ho ricavato un piccolo vestitino profumato…. anche così i ricordi si rinnovano e trasformano.

vestito  robertaAlla mia amica e collega Roberta,   giramondo per passione e contabile per necessità,   ne ho regalato uno ricavato da una sua gonna acquistata ad un mercatino dell’usato di Amsterdam: un modo diverso per buttare un vestito che non si usa più,  ma che porta con sé emozioni e ricordi che… non si possono buttare!

nastri  colorati

 

Da quando la mia passione per il cucito ha varcato i confini della porta di casa, molte sono le persone che  mi regalano tessuti, nastri e fili colorati: materiali che mi diverto ad assemblare insieme.

L’aspetto divertente è che mentre cucio questi vestitini dedico i miei pensieri a chi mi ha regalato i tessuti  e siccome sono al massimo della distensione e della creatività,  metto in circolazione energie positive rivolte alle persone alle quali questi vestiti sono destinati: ottimo esempio di circolo virtuoso!

La mia amica Marilena di Bologna, alla quale tempo fa ne ho regalato uno,  mi ha detto: “Sai, ogni volta quando entro nella mia stanza, ho la sensazione di essere nella vecchia casa della nonna e di ritornare bambina!”

Carmen invece australiana d’adozione ma italiana di nascita, alla quale l’ho spedito qualche tempo fa, mi ha detto che quando apre l’armadio ha la sensazione di essere ancora in Italia!

colori Italia

Alla mia amica tunisina Aimen ho voluto regalarne uno con i colori patriottici: bianco rosso e verde:  per aiutarla a sentire meno la nostalgia del nostro Paese!

La notte che Barak Obama  era in corsa per la Casa Bianca  ho cucito un vestitino a stelle e strisce!

2 vestiti profumati dai colori gioiosiQuando una mia amica di ritorno dal Messico mi ha regalato un coloratissimo centro tavola ricamato con fiori gioiosi , dove l’arancione e il giallo si mescolava al fucsia e al verde,  per giorni interi ho cucito i vestiti  che vedi!

Con Giancarla amica e doppia collega (ci accomuna sia il lavoro che l’hobby) lo scambio di pensieri e tessuti è una filiera quasi divertente : io le regalo gli avanzi di tessuti dei vestiti di mia figlia dai quali lei ricava dei vestiti per sua figlia.

In cuor mio penso che lei,  oltre a una laurea in architettura abbia ottenuto  ad honoris causa anche una laurea in economia perché …. riesce a restituirmi gli avanzi degli avanzi!!!